No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20120507

City Island


City Island - Tutto quello che New York nasconde - di Raymond De Felitta (2010)

Giudizio sintetico: si può vedere (3/5)
Giudizio vernacolare: popo' di famillia

City Island, Bronx, New York. La famiglia Rizzo, di chiare origini italiane, da tanti anni insieme, sta soffrendo di una sorta di forza centrifuga, che tende ad allontanarli. Vince, il capofamiglia, fa il secondino in un carcere, ma ha da sempre la passione per la recitazione, e sta seguendo un corso, inseguendo un sogno. Joyce, sua moglie, si sente trascurata, ma non lo dà a vedere. Vivian, la figlia maggiore, perde la borsa di studio all'Università, e per recuperare un po' di soldi inizia a lavorare in un locale di spogliarello. Vince Junior, il figlio minore, prende tutto con leggerezza, sembra un po' fuori di testa, e gli piacciono le ragazze sovrappeso. Al corso di recitazione, Vince diventa molto amico di Molly, che lo spinge ad inseguire davvero il suo sogno, e a presentarsi a qualche provino. Contemporaneamente, sul lavoro, scopre che un carcerato, Tony, è il figlio di una sua vecchia fiamma...

Ripensando a questo film, mi rendo conto che è un peccato che il lavoro di De Felitta non sia conosciuto, da noi, a parte appunto questo City Island. E' vero che il film sa un po' di già visto, qualche stereotipo qua e là, però un minimo di personalità c'è. Il tono è quello della commedia, che permane per tutta la durata del film, la sceneggiatura leggera ma piena di snodi interessanti, le recitazioni tutte leggermente sopra le righe ma realmente super apprezzabili. Il film è davvero divertente, e lascia una bella sensazione positiva. Andy Garcia è, lasciatemi dire come sempre, eccezionale, nella parte di Vince; poi ci sono Julianna Margulies (The Good Wife, E.R., The Sopranos) nei panni di Joyce, la (vera) figlia di Garcia, Dominik Garcìa-Lorido, nella parte di Vivian, il promettente Ezra Miller (...e ora parliamo di Kevin) nella parte di Vince Junior. Emily Mortimer è Molly e Steven Strait è Tony; c'è anche il grande Alan Arkin.

Nessun commento: